Parliamo di distribuzione?

Il settore vitivinicolo riveste per l’Italia una grande importanza economica. Il numero di aziende che vi operano, la dimensione quantitativa degli occupati, così come la partecipazione al valore aggiunto, in particolare dell’export, sono di rilievo.

Accanto a questi elementi di positività, il settore vitivinicolo soffre in modo crescente la competizione internazionale, che vede quali player, accanto alle zone di produzione storiche e di grande prestigio, aree di produzione già note ma che hanno realizzato ampi investimenti per la crescita qualitativa della produzione e per la sua distribuzione.

Continua a leggere “Parliamo di distribuzione?”

Più marketing o più vendite?

Le parole Vendite e Marketing sono spesso usate erroneamente in modo intercambiabile per descrivere attività collegate ma diverse. Non si tratta solo di una questione semantica, in quanto tale confusione influisce sull’efficienza e talvolta anche sull’efficacia di entrambe le attività.

Continua a leggere “Più marketing o più vendite?”

Può il settore vinicolo uscire dalla crisi prima di altri?

In questo periodo potenzialmente prolungato di recessione, che sta colpendo in particolare il reddito medio delle famiglie, facendone crollare la capacità di spesa, anche il settore del vino sta vivendo un sensibile rallentamento. In particolare il vino fermo, che, negli ultimi dieci anni, ha già subito una significativa contrazione della domanda nella sua base essenziale dei consumatori del Vecchio Mondo. Non c’è mai stato però un momento più importante per investire su nuovi mercati.

Continua a leggere “Può il settore vinicolo uscire dalla crisi prima di altri?”

I vini varietali possono diventare “Icon”?

Ho appena finito di leggere un articolo pubblicato da France24 sul cambiamento di strategia di marketing dei produttori francesi. In pratica, la maggior parte della produzione francese si starebbe orientando verso l’utilizzo dei c.d. “Varietals” a discapito del tradizionale approccio che vedeva nell’origine il principale punto di forza.

Continua a leggere “I vini varietali possono diventare “Icon”?”

Cantine Aperte o… Chiuse???

Ultima domenica di maggio e, immancabile da molti anni, è la giornata di Cantine Aperte, l’iniziativa del Movimento Turismo del Vino che si prefigge di avvicinare il consumatore al luogo ove il vino viene prodotto. Anche quest’anno svariate centinaia di migliaia di persone hanno affollato le cantine di tutte le regioni vinicole d’Italia e gli innumerevoli eventi creati all’interno di queste. Eppure, a mio avviso, si potrebbe intervenire anche su Cantine Aperte e sul rapporto tra Aziende vinicole e turismo…

Continua a leggere “Cantine Aperte o… Chiuse???”

Come passa il tempo…

Sono sempre più convinto, osservando cosa si serve nei bar e cosa bevono gli avventori, che una parte notevole del consumo di vino, almeno in volume, sia dovuta allo Spritz. Anzi, che Aperol & c. debbano essere considerati, in questo momento storico, i migliori amici di molti produttori di vino (sebbene questi ultimi non lo ammetteranno mai!).

Eppure nemmeno 20 anni fa Aperol era un prodotto finito…

Continua a leggere “Come passa il tempo…”

Tempo di “saldi” anche per il vino?

Il vino è stato certamente colpito nel breve periodo dalla crisi economica globale. Con il deprezzamento dell’Euro, soprattutto nei confronti del Dollaro, le aziende che dispongono di un marchio e di una presenza commerciale solidi stanno iniziando a vedere qualche segnale positivo, in particolare sul mercato statunitense.

In generale, però, le due principali tendenze tra loro interconnesse sembrano essere una pressione forte sui marchi di fascia media e premium e un passaggio dall’on-trade verso l’off-trade (ossia dalla mescita all’asporto).

Continua a leggere “Tempo di “saldi” anche per il vino?”

Segnali di fumo dal ProWein 2010

Sono reduce dal ProWein 2010 tenutosi pochi giorni fa alla fiera di Düsseldorf, in rappresentanza della DOC Friuli Isonzo presso il nuovo stand Friuli Venezia Giulia, curato dall’Agenzia TurismoFVG (che gestisce la partecipazione regionale alle principali fiere).

Di seguito alcune considerazioni sulla fiera e sui segnali che ho percepito girando i padiglioni e confrontandomi con vari operatori.

Continua a leggere “Segnali di fumo dal ProWein 2010”

Sex-appeal anche per il menù

Il vino nella ristorazione è in crisi? Come si possono convincere i clienti ad ordinare più vino o a scegliere bottiglie più care, invece del rassicurante quartino di “vino della casa”? Ci sono tecniche, utilizzate nel mass-marketing o in altri settori che possono essere riprese nel canale della ristorazione per migliorare le performance di vendita del cibo e, di conseguenza, anche del vino?

Continua a leggere “Sex-appeal anche per il menù”