Come sarà il 2018 vinicolo?

A fine 2017 Wine Intelligence ha pubblicato un articolo in cui si proponeva di prevedere i cinque fenomeni che probabilmente caratterizzeranno l’anno che ci attende.

Alla luce di quanto esposto, nei primi mesi dell’anno cercherò verificare direttamente sul campo quale impatto avranno questi trend sul settore vinicolo italiano.

Continua a leggere “Come sarà il 2018 vinicolo?”

Annunci

Assoenologi: incontro tecnico ad Agriest 2009

Venerdì 23 gennaio 2009, presso la Fiera di Udine (ore 14.00 – Sala Convegni – 1° piano ingresso sud) si terrà l’annuale convegno dell’Assoenologi FVG.

Il titolo scelto è: “Vino al bivio. Strategie per un futuro vincente tra mercati e marketing”.

Continua a leggere “Assoenologi: incontro tecnico ad Agriest 2009”

Graduation Day

Si conclude mercoledì 17 dicembre la terza edizione dell’Executive Master in Wine Business , di cui sono il direttore.

Alle ore 10.30 presso la sede di MIB School of Management a Trieste si svolgerà la suggestiva cerimonia della consegna dei diplomi.

Il master è l’unico percorso di formazione manageriale per imprenditori e manager del vino realizzato in Italia: un progetto ideato per fornire i più aggiornati strumenti per gestire l’impresa e per sostenere la crescita del settore, attraverso lo sviluppo delle competenze nelle nuove generazioni di professionisti del vino e alla filiera distributiva.

Continua a leggere “Graduation Day”

Degustazioni aperte al pubblico: c’è ancora spazio?

Mercoledì 3 dicembre, ore 11, presso la sede triestina della Banca di Cividale, parteciperò alla conferenza stampa di presentazione della 10a edizione di “Assaggio Divino”, degustazione di vini autoctoni del Friuli Venezia Giulia. La manifestazione è ormai un evento tradizionale che vuole sottolineare e valorizzare la centralità e l’importanza delle uve autoctone regionali del Friuli Venezia Giulia ed è organizzata dalla Condotta di Trieste e del Carso di Slow Food.

Voglio partire proprio da Assaggio Divino per trattare il tema delle fiere e manifestazioni varie di degustazione che imperversano ormai in ogni angolo d’Italia.

Continua a leggere “Degustazioni aperte al pubblico: c’è ancora spazio?”

Il rapporto tra packaging e comunicazione

Nonostante la diminuzione del potere d’acquisto delle famiglie, che in questo momento economico sta frenando anche i consumi di vino, negli ultimi anni le vendite in supermercati e ipermercati, sono aumentate, soprattutto nel segmento delle bottiglie da 0,75 litri.

Continua a leggere “Il rapporto tra packaging e comunicazione”

Tra gli stand della LIWF

Approfittando della partecipazione al seminario già descritto, ho fatto un giretto tra gli stand della London International Wine Fair, ospitata presso l’ExCel. 

Innanzitutto un complimento alla location. Si raggiunge comodamente con la metropolitana veloce (Docklands Light Railway), scendendo a fianco ai padiglioni della Fiera (per chi è in auto sono previsti molti parcheggi coperti).

Continua a leggere “Tra gli stand della LIWF”

Che ruolo ha il paese d’origine per i consumatori UK e USA?

Da domani sarò in Inghilterra per la London International Wine Fair 2008.

Sarò uno dei partecipanti alla tavola rotonda su “How much does country of origin matter to British and American wine consumers, and what can exporting countries do about it?”, organizzato da Wine Intelligence, che si terrà giovedì May 22, 11am-12.15pm, South Gallery Rooms 11 & 12, Excel.

Ecco una presentazione del seminario: Continua a leggere “Che ruolo ha il paese d’origine per i consumatori UK e USA?”

Vino in Villa 2008

Il 17 e 18 aprile si terrà una nuova edizione di Vino in Villa, la manifestazione che il Consorzio del Prosecco DOC di Conegliano e Valdobbiadene organizza per presentare la nuova annata. Sono stato ospite due anni fa al convegno che si tiene il sabato mattina, per poi lasciare spazio al wine tasting.

Quest’anno il convegno ha per titolo “Non chiamatelo Vecchio Mondo” e si terrà sabato 17 maggio alle 10.30 presso il Castello di San Salvatore di Susegana (TV).

L’incontro vedrà l’intervento di autorevoli relatori di Italia ed Estero e sarà un’occasione per confrontare le proprie esperienze su un tema fondamentale per la nostra vitivinicoltura: la relazione fra viticoltura e paesaggio. E’ questo infatti uno degli elementi che dà unicità allo stile europeo, dove la vite fa bene all’ambiente e il paesaggio rende più buono il vino.

Durante il convegno il Consorzio ospiterà due modelli europei di eccellenza, riconosciuti patrimonio dell’Umanità Unesco: l’area dei Castelli della Loira (Francia) e quella del Porto, in Portogallo.  Durante il convegno interverrà inoltre il Prof. Amerigo Restucci, storico e critico dell’architettura del paesaggio, responsabile  del Piano Paesaggistico di Dettaglio, progetto pilota della Regione Veneto che vedrà protagonista l’area di Conegliano Valdobbiadene.

 

Come gli amici del Consorzio, ritenngo anch’io che l’incontro rappresenti un’importante opportunità per tutto il territorio, non solo trevigiano. Il Prosecco, a mio parere, è uno degli esempi virtuosi di come si possa fare sistema (termine spesso abusato nel mondo del vino) fra aziende, organizzazioni e territori.

 

Ecco in sintesi il programma degli interventi, come dall’invito che ho ricevuto:

  • Moderatore Angelo Costacurta – Direttore Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano
  • Franco Adami – Presidente Consorzio di Tutela Prosecco Conegliano Valdobbiadene
  • Stephanie Oules, esperta di paesaggio della Borgogna
  • Jeorge Monteiro, Presidente Tecnico del Consorzio Vini del Porto e Douro
  • Amerigo Restucci, docente IUAV, storico e critico dell’architettura del paesaggio
  • Diego Tomasi – Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano

London International Wine Fair 2008

Durante la prossima fiera internazionale del vino di Londra (20-22 maggio, presso l’Excel – Exhibition and conference centre in London Docklands) si terranno alcuni interessanti seminari curati da Wine Intelligence.

Io giovedì 22 ore 11 (South Gallery rooms 11-12) sarò uno dei relatori sul tema:

 “How much does country of origin matter to consumers, and what can exporting countries do about it?”

 Altri seminari riguarderanno:

“What motivates different consumer groups to spend more on a bottle of wine”

“What matters most when it comes to ethical and environmental issues for wine? How are consumers and retailers around the world responding to these concerns – and what does the future hold?”

In tutti i casi, vengono presentati i risultati di alcune ricerche di mercato condotte da Wine Intelligence, su cui alcuni esperti e professionisti sono poi chiamati a confrontarsi.

Per ogni informazione, contattatemi o visitate il sito www.londonwinefair.com!