Piccoli ricordi londinesi

31 05 2008

Con le parole di mia moglie Maria Teresa descrivo brevemente alcuni piccoli ricordi che sono stati messi nel bagaglio nella nostra valigia (assieme a qualche centinaia di bustine di té), al ritorno da Londra.

A qualsiasi ora c’è tanta gente in giro, che gira, fa corre e briga… senza sosta e ciascuno per sé… ma all’unisono.

Solo alla chiusura degli uffici si organizzano in gruppi davanti ai pub, ove vino e birra sgomitano per farsi preferire. Uomini per lo più in abito grigio e donne eleganti e/o tipicamente inglesi nei colori, abiti e accessori che sotto l’occhio vigile degli agenti con un una pinta di birra o un bicchiere di vino in mano si lasciano alle spalle la giornata e rumorsamente si organizzano per… più tardi!

 

 pub londinese

E per finire Zuma, “IL” ristorante giapponese.

 

Sfilettare, comporre e creare. Crudi serviti su un piatti iceberg che si sciolgono in bocca, sapori intensi ed equilibrati. Un’esperienza!

 

 Tuna Maki da Zuma

About these ads

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 882 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: